Twitter Facebook Youtube

Robert Miles, ci lascia la sua musica da sogno in eredità

Tutti ricorderanno l’anno 1996, ancora andava in onda il Festivalbar, e la musica dance italiana continuava a spopolare in tutto il mondo, uno dei brani che raggiunse un successo planetario fu proprio “Children” realizzato nel 1994 e rieditato nel 1995 da Robert Miles.

Purtroppo certi successi, non potranno più ritornare da parte di Roberto Concina, in arte Robert Miles conosciuto anche come Roberto Milani, Roberto ci ha lasciati da questo mondo terreno,in seguito ad una brutta malattia, ad Ibiza, in questo martedì  9 maggio 2017, a quasi 48 anni, che avrebbe compiuto il prossimo 3 novembre.

Robert Miles nasce in Svizzera nel 1969, in giovane età con la sua famiglia, si stabilisce in Italia, esattamente in Friuli, studia pianoforte, e cresce sempre più in lui la passione per la musica, tanto da realizzare una sua radio in proprio, dalla quale comincia le sue trasmissioni come dj, attraverso il nome di Roberto Milani.

wp-1494379068236.jpeg

L’anno della svolta per Roberto appunto il 1996, quando la sua “Children” ottiene un successo strepitoso, vendendo oltre 5 milioni di copie, continuando successivamente sulla scia del successo, a comporre brani come “Fable” e “One and One”.

Robert Miles, ci lascia in eredità la sua creatività elettronica, che già all’epoca aveva rotto il classico suono anni’90, rivoluzionandolo con la sua musica da sogno (dream progressive), che ancora ad oggi a più di vent’anni fa, lo si riconosce immediatamente dalle prime note.

Ciao Roberto, continuerai a farci sognare con le tue note, grazie, fai buon viaggio…

(Immagini da Facebook)

About Giuseppe Joseph Boncompagni

Nel 1988 comincia a fare il dj, poi radio, tv e rubriche su quotidiani locali, l'amore per la musica non passa mai, cosi come la voglia di raccontarla...
Condividi

Articoli simili