Twitter Facebook Youtube

Ciao Tim, ti ricorderemo come Avicii tra Levels e Without You

27073109_10155464887041799_7366202557239197585_nLa vita ti porta a riflettere oltre le note, si perché morire a 28 anni non si racconta facilmente, quando un ragazzo dal nome Tim Bergling, nato a Stoccolma nel 1989 con l’amore per la musica gli viene interrotto il proprio destino.

Tim Bergling conosciuto da tutti come Avicii, dall’età di 18 anni comincia a fare musica con le prime creazioni tra le mura domestiche, che trasmette tramite la rete, da lì a poco riesce a farsi notare fin diventando 4 anni dopo il sesto dj mondiale secondo la Top 100 di DjMag.

La consacrazione avviene con il singolo “Levels” nel 2011 che lo porta ad avere notevole consenso, nel 2013 realizza un’altro successo planetario, “Wake Me Up” tanto da portarlo a collaborare con altri artisti del calibro di Madonna, David Guetta e molti altri.

Nel 2015 realizza “Whaiting for love” fin quando nel 2016 lo stesso Tim, dichiara di volersi ritirare dalle scene dei suoi set live, ma di continuare nella sua produzione musicale, nel 2017 esce uno dei suoi singoli di recente successo “Whithout You”.

In questo venerdì 20 aprile 2018, ricorderemo la scomparsa di questo giovane artista, che nel giro di dieci anni ha realizzato notevoli successi, ma che forse proprio questa veloce ascesa l’ha portato ad un atteggiamento non propriamente salutare, che al contrario ha incontrato la discesa nella sua più importante classifica, quella della vita.

Ciao Tim…

Articoli simili