Twitter Facebook Youtube

Il Fabric di Londra non ce l’ha fatta, chiude

Il Fabric, famoso locale londinese nato il 29 Ottobre 1999, ricorderà invece la data odierna il 7 di Settembre 2016 come quella della sua fine, decretata dalla burocrazia di Londra, che tra il sindaco Sadiq Khan ed il quartiere di Islington, a nulla è valsa la campagna #savefabric condotta da molti noti protagonisti musicali.

La decisione di staccare la spina ad uno dei più famosi club mondiali, è arrivata da parte del Islington Council, dettata da due decessi avvenuti all’interno del locale a causa di sostanze stupefacenti, il sindaco Sadiq Khan non appare concorde sulla chiusura, addossando sul quartiere tutta la paternità decisionale, anche se oltre a limitarsi nell’affermare la storicità del locale e della tradizione dei club londinesi, non pare possibile possa intraprendere altre decisioni.

Obbligo ovvio fare una riflessione, non è pensabile immaginare avere locali completamente stagni, nei quali tutto sia estraneo da comportamenti sospetti, sappiamo che certe sostanze purtroppo girano ovunque, anche in luoghi istituzionali, la strada da intraprendere prima di tutto è quella della prevenzione, e sensibilizzare in generale ai rischi legati all’assunzione di sostanze stupefacenti.

Certo giusti controlli e repressione del fenomeno, ma non pare giusto che venga fermata un’attività creata per generare divertimento, e conseguentemente anche posti di lavoro.

Articoli simili