Twitter Facebook Youtube

Il Dj Cortonese Federico Grazzini al Red Zone

Nella notte di Halloween, non potevamo che andare alla casa del Diavolo (PG), e fare questa paurosa tappa di GiroDisco, al Red Zone, uno dei locali più rinomati del centro Italia.  (album fotografico in fondo all’articolo)

Uscendo dalla superstrada E45, già lunga è la fila di auto direzionata verso la discoteca, anche perchè la line-up è ricca di dj’s notissimi, quali Federico Grazzini, Steve Bug, Uovo aka Memoryman, Ricky L e Sauro Cosimetti per questa serata all’insegna del colore giallo, dal nome Sweet Babes.
Il locale decorato da bamboline appese al soffitto, che scendono verso il pubblico, dominate dalle due bambole giganti presenti all’entrata della sala, selezione musicale di ottima qualità, che ha la particolarità di essere per lo più “artigianale” in quanto i dj’s spesso suonano la loro musica, alla ricerca di sonorità il più possibili originali, nel panorama stile elettronica, house, techno e minimale.
Assistiamo al dj set di Federico Grazzini, dove suona al 80% musica di produzione propria, scatena la giusta energia, e le urla di godimento del pubblico non si fanno  attendere, non pecca certo d’esperienza Federico, avendo alle spalle serate sparse per tutto il mondo, da Tokyo a New York, passando per Berlino, Londra ed ovviamente la patria Ibiza, divenuta per lui la seconda dimora, dove l’ha visto impegnato allo Zooproject, ma come dicevamo importante è anche la fase produttiva, vanta collaborazioni con vari artisti, ricordiamo Alex Neri e Marco Baroni che compongono i Planet Funk, e le sue produzioni, come Tokyo, quella che più l’identifica.
Grazzini sempre in continua evoluzione, prossimi i suoi progetti, remix a Ezikiel con Alex Neri su tenax recording, Upon you su etichetta Marco Resman, ed oltre a varie produzioni che vedranno la luce nel prossimo anno, un EP del tutto personale, su etichetta esclusivamente in vinile dedicata all’underground, Citylow, impegnato anche sul fronte mediatico, in quanto spesso ospite a trasmissioni tv nazionali dedicate al settore dancefloor.
Dalla sua Cortona, Federico ha spiccato il volo, cominciando alla radio e passando per un periodo imprenditoriale, essendo socio all’epoca del Route 66, dove in origine risiedeva il Tukulka, storico locale cortonese, natale delle prime esibizioni di Jovanotti.
Laura Perugini, sempre puntuale con l’occhio fotografico, va il grazie, unito a quello della collaborazione di Federico Grazzini e della direzione del Red Zone.
Salutando la puntata dedicata al “dolcetto o scherzetto”, appuntamento al prossimo GiroDisco.

Joseph Deejay

Articoli simili