Twitter Facebook Youtube

La musica colorata, Holi Dance Festival Firenze

Puntata molto colorata, questa di GiroDisco, metti l’arancione, il blu, il giallo, il fucsia ed il verde, miscelati insieme da buona musica, con un vivace pubblico e boom, esplode il festival dei colori, Holi Dance Festival, ispirato ad un’antica leggenda indiana, che rappresenta la vittoria della lotta del bene sul male, che ha ricorrenza in tutto il mondo.

È Domenica 14 Settembre, e su Firenze splende un bellissimo sole, siamo al parco delle cascine, più precisamente all’anfiteatro, dove in tarda mattinata, si accende Holi Dance Festival Firenze Color Experience, il nostro futuro è il protagonista, dove bambini impastati di colori, si divertono a disegnare sul volto dei loro amichetti, ma ancor più divertente vederli colorare le facce dei genitori.

Sempre più gente comincia ad arrivare, e alle 12,30 puntuale il festival entra nel vivo della musica con un eclettico Ghiaccioli e Branzini, di origine torinese, con il suo ricercato suono jazz, funk e vintage beat, che pian piano comincia a coinvolgere il pubblico, in questa prima esperinza colorata.

Si prosegue con l’energia di Dre Love, icona del hip hop italiano, che in compagnia della The Band si esibiscono in un concerto ricco di musica hip hop, soul e funk.

Dre Love non si stacca mai dal microfono, infatti prosegue nel presentare gli altri artisti presenti al festival, coinvolgendo ad ogni ora, il pubblico, nel countdown del lancio dei colori.

È il momento di Millelemmi, con il suo stile rhymes and beats, ricorda quasi un giovanissimo Jovanotti, con il suo dj set a tutto scratch, bravo anche con la voce nel coinvolgere il pubblico anche quando l’impianto ha un piccolo problema (il bello della diretta), lui continua a cantare con le parole.

Arriva la musica di Biga aka El Climatico, con le sue originali produzioni hip-hop/rap, abstract beats, in lontananza si vede arrivare una splendida Ema Stokholma, di origini francesci, ex modella, con in spalla il suo zaino tigre, e con in mano il suo gelatotelefono, che arrivata in consolle, “Ema”na subito la sua energia, fin dai primi dischi suonando David Guetta – Lovers On The Sun, ed in tutta bellezza coinvolge i presenti anche con dei balletti sul palco, davvero brava ed anche semplicemente confidenziale, facendo foto con i fans.

Da un Countdown colorato all’altro, è il momento di Emiliano Nencioni e Giacomo Godi in arte i Supernova, produttori di ottima house, hanno saputo selezionare ottimamente la musica facendo sembrare l’anfiteatro in una splendida caletta Ibizenca.

I colori del tramonto, si fondono a quelli del festival, e si sussegue ancora la  buona musica fino a notte con i dj’s, Toky, Frank Starr ed a conclusione in vinilitico nonchè cinematographer  Antonio Veracini.

Questo festival, molto originale trasmette in pieno l’energia della musica, attraverso tutti i sensi, i colori ed il profumo di essi, coinvolgendo il pensiero positivo che appunto si abbatte su quello negativo, ringrazio Laly nell’aiuto fotografico, cosi come tutto lo staff e l’organizzazione dell’evento per la cordialità e l’ospitalità ricevuta.

A presto quindi, per un nuovo appuntamento musicalmente colorato… Non perdetevi questa esperienza…

Joseph Deejay

 

Articoli simili